Abbiamo bisogno di seminare!

15 Gennaio 2024

In questi giorni di inizio anno ho condiviso con voi il mio calendario delle semine. Ci credo molto in questi materiali informativi: uno perché coltivare è come dipingere, diventa un elemento quasi curativo per la nostra persona e due perché diventa parte fondamentale nella vita di chi si avvicina a questo mondo per il segnale forte che la natura ci da, per un lungo periodo della mia vita era cucinare specialmente dolci, è la stessa identica tendezza…

Io ho iniziato proprio 4 anni fa in questo periodo, avevo acquistato libri in lingua inglese, guanti e scarponcini, seguivo le Flower Farm di mezzo mondo, Se avevo dimestichezza per le bulbose, per le semine era tutta un’altra cosa. 

Era un tentativo che non avevo mai fatto, forse nemmeno a scuola, mi ricordo soltanto la germinazione dei fagioli.
Quindi, creando una serra improvvisata sotto il portico, ho provato a seminare su dei vasetti quello che ero riuscita a reperire nei garden vicino a casa. Non ero molto soddisfatta di quello che trovavo, avevo già una Wish List pazzesca, ma non riuscivo a reperire quelle varietà tanto desiderate. Però, per provare poteva andare benissimo quello che ormai già possedevo.
Ma nulla poteva aiutarmi se non quello che trovavo in Internet e sul retro delle bustine. Io non sono una grande lettrice di libretti d’istruzione, vado più a sentimento e a cuore, anche perché era difficile partire senza delle basi.
Poi, però, con l’aiuto di corsi che ho seguito, ho iniziato a mettere delle basi solide per il mio progetto.
Ho sempre pensato che se per gli ortaggi ci fossero un sacco di informazioni, questo non valeva per la coltivazione casalinga dei fiori. 

Quindi mi sono promessa di creare indicazioni ed informazioni per una coltivazione floreale casalinga. Perché non è che manchi nella nostra cultura e non è nemmeno una cosa nuova, l’abbiamo persa nel corso di questi decenni. E’ dentro di noi, questa voglia di vedere nel nostro giardino o orto dei fiori da raccogliere. Fa parte di noi, raccogliere i fiori  e allestire semplici vasi in casa per creare un’atmosfera più ospitale, serena e accogliente. Io ricordo l’orto di mia nonna e l’orto delle case vicine, mi ricordo il centrino all’uncinetto con un vaso di fiori profumato in casa, anche nella camera da letto, riprendiamoci questa voglia di stare bene, stare bene nelle cose semplici, stare bene nella nostra natura.

Vivere nella bellezza; ammirare la bellezza può essere un stimolo a vedere le cose in maniera più positiva. Spero che possa esservi d’aiuto.